Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Storia

Nata con la denominazione di Cassa Rurale di Risparmio e Prestiti per Ala, Pilcante e Ronchi nell'ormai lontano 1898, la Cassa ha svolto nei suoi primi anni essenzialmente attività di prestito e di raccolta, garantendo una equa remunerazione del risparmio e  riuscendo a contenere efficacemente il fenomeno allora diffuso dell'usura. La fine della Grande Guerra segna il passaggio al Regno d'Italia, ed è in questo periodo che la Cassa modifica la propria denominazione Sociale in Cassa Rurale di Ala.
Superate non senza forti difficoltà le crisi economiche dei primi anni '20 e '30, nel 1939 essa espande per la prima volta la propria attività al di fuori dell'ambito territoriale comunale, aprendo ad Avio un nuovo sportello. Nel secondo dopoguerra la Cassa è interprete attiva degli anni del "boom": si consolidano e si diversificano in questo periodo le attività aziendali, in primo luogo a favore della attività agricola e artigiana e sempre di più a sostegno delle famiglie, del lavoro dipendente e delle nuove attività imprenditoriali.
A partire dagli anni '80 la Cassa Rurale conosce un periodo di forte espansione territoriale e commerciale: nel 1980 si compie la fusione con la Cassa Rurale e Artigiana di Borghetto; nel 1991, con l'apertura dello sportello di Rivalta Veronese, per la prima volta la Cassa estende la propria operatività al di fuori della Provincia di Trento; nel 1995 si perfeziona la fusione con la Cassa Rurale di Serravalle, alla quale si accompagna il nuovo cambio di denominazione in Cassa Rurale Bassa Vallagarina - Banca di credito Cooperativo. I mesi a cavallo tra il '96 e il '97 registrano, infine, l'avvio della attività nella Lessinia Veronese con l'apertura, pressoché in contemporanea, dei nuovi sportelli di Bosco Chiesanuova e di S.Anna D'Alfaedo, a cui seguono nel settembre 2003 l’apertura dello sportello di Caprino Veronese, e nell'agosto del 2009 a Cerro Veronese. Nell'agosto 2014 è stato aperto un nuovo sportello nella zona della Lessinia, a Roverè Veronese. 

Il 19/06/2017 viene formalizzata, con la firma dell’atto, la fusione con la Cassa Rurale di Isera e la Cassa Rurale degli Altipiani. Nasce così la Cassa Rurale Vallagarina, una nuova realtà del credito cooperativo importante per patrimonio e dimensione, presente su un territorio che spazia dalla Bassa Vallagarina agli Altipiani Cimbri, dalla Destra Adige a Rovereto, dall’Alto Veronese e la Lessinia alla Valle di Terragnolo.

 


(Due distinte pubblicazioni riprendono in termini analitici ed esaustivi la storia dell'Istituto: "Novant'anni tra Storia e Immagine" di M. Azzolini e "1898 - 1998 Cassa Rurale Bassa Vallagarina, la gente, il territorio, la storia" di Autori vari).