Novità     Emergenza Covid-19    

Le iniziative della Cassa per imprese e famiglie

Per supportare imprese e famiglie in questo momento di emergenza sanitaria la Cassa Rurale Vallagarina ha predisposto interventi specifici per consentire la sospensione e/o la moratoria del rimborso dei finanziamenti della clientela e l'attivazione di nuovi mutui per le imprese

Per qualsiasi chiarimento in merito è possibile contattare le nostre filiali telefonicamente o via email (i nostri recapiti).

E' possibile attivare l'iniziativa compilando la “Richiesta Moratoria Persone Fisiche Covid 19” (scarica qui il modulo editabile)

L’iniziativa è riservata ai soggetti privati – famiglie, per la sola forma tecnica del mutuo. L’agevolazione prevede la sospensione Capitale o Capitale + Interessi fino a 12 mesi e l’allungamento del piano di ammortamento per durata pari al periodo di sospensione.

Per accedere a queste agevolazioni il cliente deve inviare alla Cassa Rurale Vallagarina il modulo di “Richiesta Moratoria Persone Fisiche Covid 19” sottoscritto anche da eventuali garanti, alla pec areacrediti@pec.crvallagarina.it o in alternativa alla email crediti@crvallagarina.it

 

La concessione è subordinata a delibera della Cassa.

Per ogni informazione ulteriore sugli strumenti a disposizione vi preghiamo di contattarci telefonicamente o via email (i nostri recapiti).

Per contrastare gli impatti economici prodotti da Corona Virus, il Governo ha messo a disposizione ulteriori opportunità per le imprese con il Decreto Liquidità (DECRETO-LEGGE 8 aprile 2020, n. 23).

Le PMI, i liberi professionisti, i negozianti al dettaglio e le piccole attività imprenditoriali hanno sin da subito a disposizione fino a 25.000 euro* con garanzia automatica e gratuita del 100% del Fondo di Garanzia PMI.

Sono disponibili i seguenti moduli per accedere ai finanziamenti:

Il modulo di richiesta della garanzia deve essere compilato e sottoscritto e fornito alla banca all'indirizzo areacrediti.pec@crvallagarina.it oppure crediti@crvallagarina.it, con allegato un documento di riconoscimento in corso di validità del sottoscrittore.

Per la compilazione del modulo di garanzia, dopo aver inserito i dati anagrafici dell’impresa (inclusi quelli del legale rappresentante che sottoscrive il modulo) o quelli della persona fisica beneficiaria, al punto 13 della Scheda 1 (2/3) va indicata la finalità per la quale è chiesto il finanziamento (es. acquisto scorte, fido a breve per anticipo fatture, o semplicemente “liquidità”). 

*importo massimo di 25.000 euro e comunque non superiore al 25% dei ricavi risultanti dall’ultimo bilancio depositato o dall’ultima dichiarazione fiscale presentata, ovvero, per i soggetti beneficiari costituiti dopo il 1° gennaio 2019, da altra idonea documentazione, come autocertificazione (comunque, non superiore a 25.000 euro)

 

Per contrastare gli impatti economici prodotti da Corona Virus, il Governo ha messo a disposizione ulteriori opportunità per le imprese con il Decreto Liquidità (DECRETO-LEGGE 8 aprile 2020, n. 23).

Le imprese con fatturato fino a 3,2 milioni di euro possono usufruire di un finanziamento di importo fino al 25% del fatturato, previa valutazione del Fondo Centrale di Garanzia che offre una garanzia gratuita del 90%. Per le imprese di qualsiasi dimensione e settore di attività che abbiano già utilizzato il Fondo Centrale di Garanzia fino a completa capienza potrà essere richieste la garanzia di Sace

 

 

E' possibile attivare l'iniziativa compilando la “Richiesta DL 18 3.2020 Art. 56” (Scarica qui il modulo editabile)

Per accedere alle agevolazioni previste dal recente decreto Cura Italia, la ditta/società deve inviare da indirizzo pec il modulo di richiesta Allegato “Richiesta DL 18 3.2020 Art. 56”, regolarmente compilato e sottoscritto alla Cassa Rurale Vallagarina: areacrediti@pec.crvallagarina.it

La richiesta si esaurisce con l’invio del modulo, non sono previste ulteriori firme nemmeno da parte di eventuali garanti e non è pertanto necessario recarsi fisicamente in Cassa; per le imprese e per la Cassa questa iniziativa rappresenta nell’immediato una soluzione rapida e prudenziale dal punto di vista sanitario.

Si veda  QUI il testo dell’art. 56, commi da 1 a 5, del Decreto Legge 18/2020, che descrive nel dettaglio le misura di sostegno previste.

Per ogni informazione ulteriore sugli strumenti a disposizione vi preghiamo di contattarci telefonicamente o via email (i nostri recapiti).

 

La Cassa, per il tramite di Cassa Centrale Banca, ha aderito al “Protocollo per il contenimento degli effetti negativi causati dall’emergenza Sanitaria Covid – 19 e la promozione della ripresa economica del Trentino”, deliberato dalla Giunta provinciale (n. 392 del 25.03.2020).

Le misure previste dal Protocollo che coinvolgono le Banche sono due:

- sospensione delle rate con allungamento del piano di ammortamento per pari durata, o in alternativa  rinegoziazione delle posizioni in essere;

- attivazione di nuove linee di finanziamento.

I dettagli sono disponibili al sito dedicato www.ripresatrentino.provincia.tn.it